Vai al contenuto
Home » Didattica attività motoria e rieducazione funzionale

Didattica attività motoria e rieducazione funzionale

Didattica attività motoria e rieducazione funzionale

Stadi di Fitts Posner dell’apprendimento delle abilità motorie

Il cervello umano è in grado di modificare la propria funzione e struttura in risposta a stimoli estrinseci o intrinseci. Questa capacità di cambiamento neuroplastico rappresenta la base neurobiologica per l’apprendimento di nuove abilità o per favorire il recupero della perdita di funzione in presenza di malattie neurologiche. La domanda principale della nostra ricerca è: i processi neuroplastici possono essere sfruttati per il recupero della funzione sensomotoria nelle malattie neurologiche?

Collaboriamo strettamente con la Clinica diurna di neurologia cognitiva dell’Università di Lipsia e con il suo ambulatorio per la riabilitazione dell’ictus. Per valutare la compromissione clinica dei singoli pazienti utilizziamo una batteria completa di test neuropsicologici e sensomotori, nonché una valutazione robotica della funzione sensomotoria dell’arto superiore mediante un dispositivo robotico esoscheletrico.

I pazienti con deficit sensomotori nella fase cronica dopo l’ictus presentano una serie di cambiamenti marcati nella fisiologia e nella struttura del cervello. Negli ultimi anni sono state sviluppate diverse tecniche di stimolazione cerebrale non invasiva, che potenzialmente consentono di modulare i processi di plasticità cerebrale.

Allenamento delle abilità motorie

Questo è un estratto di Motor Learning and Development 2nd Edition With Web Resource di Pamela Haibach-Beach, Greg Reid e Douglas Collier.L’apprendimento motorio è una sottodisciplina del comportamento motorio che esamina come le persone acquisiscono le abilità motorie. L’apprendimento motorio è un cambiamento relativamente permanente nella capacità di eseguire un’abilità motoria come risultato della pratica o dell’esperienza. Questo è in contrasto con la performance, l’atto di eseguire un’abilità motoria che risulta in un cambiamento temporaneo e non permanente. Un modo per concettualizzare questa differenza è considerare il cambiamento di stato di un uovo (Schmidt & Lee, 2014). Quando un uovo viene bollito, si verifica un cambiamento permanente nel suo stato. L’uovo si trasforma irreversibilmente in un solido. Per concettualizzare la performance, potremmo fare un’analogia con l’acqua. Quando la temperatura scende al di sotto dei 32 gradi Fahrenheit (0 °C), l’acqua si solidifica in ghiaccio. Non si tratta di un cambiamento permanente, perché l’acqua si riconverte nella sua forma originale se le temperature aumentano di nuovo fino a superare i 32 gradi Fahrenheit. Il cambiamento permanente che risulta dalla bollitura di un uovo è analogo al cambiamento permanente nella capacità di eseguire un’abilità motoria o nell’apprendimento motorio. Il cambiamento dell’acqua derivante dall’aumento o dalla diminuzione della temperatura, invece, è analogo al cambiamento delle prestazioni, a causa della sua mancanza di permanenza.

  Attività in vendita pisa e provincia

Capacità motorie

Premessa: I bambini a cui è stato diagnosticato un tumore sperimentano la debolezza muscolare e la compromissione della funzione fisica causate dal trattamento e dalla relativa immobilità. Questa situazione li costringe a un ciclo negativo di diminuzione della partecipazione alle attività fisiche e ricreative e di isolamento dai coetanei, inibendo il naturale sviluppo delle abilità sociali e motorie. Questo manoscritto presenta il protocollo di uno studio che esplora gli effetti dell’utilizzo di un gioco attivo strutturato per mantenere la funzione motoria lorda specifica per l’età dei bambini in età prescolare e le abilità sociali e personali durante il trattamento intensivo del cancro.

Metodi: Lo studio è un trial randomizzato e controllato a due bracci, con un gruppo di intervento e uno di controllo, volto a valutare gli effetti di un intervento di gioco attivo strutturato sulla funzione motoria lorda. Per la misurazione sono stati utilizzati i subtest della Peabody Developmental Motor Scales, Second Edition (PDMS-2), con l’end-point primario a 6 mesi dall’inizio del trattamento. Ottantaquattro bambini in età prescolare (di età compresa tra 1 e 5 anni), con una nuova diagnosi di cancro presso l’ospedale universitario di Copenaghen, sono stati assegnati in modo casuale a un gruppo di intervento o a un gruppo di controllo, con un’assegnazione 1:1. Il gruppo di intervento riceve una terapia combinata in-house per il trattamento del cancro. Il gruppo di intervento riceve un programma combinato in ospedale e a domicilio che include attività ludiche attive strutturate, mentre il gruppo di controllo riceve cure standard, compresa la fisioterapia. Durante il ricovero in ospedale, il gruppo di intervento partecipa a sessioni di gruppo di gioco attivo strutturato di 45 minuti tre volte alla settimana, condotte da professionisti dell’esercizio fisico. I genitori ricevono formazione e supervisione per facilitare le sessioni individuali giornaliere al di fuori delle sessioni di gruppo. Gli esiti secondari dello studio riguardano il livello di funzionalità generale dei bambini nella vita quotidiana, le prestazioni fisiche generali e la qualità della vita correlata alla salute. Inoltre, vengono esplorate le esperienze dei bambini e dei genitori nell’ambito dell’intervento e viene osservato lo sviluppo sociale e personale dei bambini.

  Attività montessori 3 anni

Riapprendimento motorio

L’addestramento all’attività motoria lorda è un tipo di trattamento volto a migliorare la percezione, l’equilibrio, la coordinazione occhio-mano e molti altri aspetti che vengono definiti sotto l’ombrello della funzione motoria lorda. Il terapista occupazionale utilizza una serie di giochi e attività per migliorare il movimento.

La motricità lorda si traduce letteralmente in movimenti troppo ampi o che richiedono il movimento di gran parte del corpo (come le gambe, le braccia e il tronco quando si corre). I movimenti della motricità lorda sono le abilità principali di cui abbiamo bisogno per muoverci quotidianamente, o più specificamente per muoverci con sicurezza e successo nello spazio.

I movimenti controllati ci permettono di correre, saltellare, piegarci, saltare ed eseguire efficacemente attività fisiche come il salto della stella, la posizione seduta, ecc. Solo se questi movimenti vengono eseguiti correttamente possiamo competere con successo nello sport, completare le lezioni di educazione fisica, muoverci in sicurezza a casa/scuola senza urtare gli oggetti o giocare con altri bambini all’aperto in tutta sicurezza.

  Nel paese dei mostri selvaggi attività

Le attività di motricità lorda variano notevolmente in termini di complessità, tuttavia esistono delle abilità di base fondamentali che supportano e permettono a tutti noi di portare a termine queste attività complesse. Il termine “motricità lorda” può essere suddiviso in una serie di termini utilizzati per descrivere i pensieri inconsci che tutti noi utilizziamo ogni volta che corriamo/saltiamo/saliamo e svolgiamo altre attività simili. Di seguito è riportato un elenco non esaustivo di questi aspetti: