Vai al contenuto
Home » La grande fabbrica delle parole attività didattiche

La grande fabbrica delle parole attività didattiche

La grande fabbrica delle parole attività didattiche

Foglio di lavoro del vocabolario Fabbrica 6: Ricerca per parole sul ritorno a scuola

Ogni anno, miliardi di chili di rifiuti e altre sostanze inquinanti finiscono nell’oceano. Da dove proviene questo inquinamento? Dove va a finire? Alcuni detriti finiscono sulle nostre spiagge, trasportati dalle onde e dalle maree. Alcuni detriti affondano, altri vengono mangiati dagli animali marini che li scambiano per cibo e altri ancora si accumulano nei gorghi oceanici. Altre forme di inquinamento che hanno un impatto sulla salute degli oceani provengono da fonti come le fuoriuscite di petrolio o dall’accumulo di molte fonti disperse, come i fertilizzanti provenienti dai nostri giardini.

I rifiuti, come bottiglie di plastica per detersivi, cassette, boe, pettini e bottiglie d’acqua, ricoprono la baia di Kanapou, sull’isola di Kaho’olawe, nelle Hawaii. Questa regione è un punto caldo per l’accumulo di detriti marini.

La maggior parte degli inquinanti che finiscono nell’oceano proviene dalle attività umane lungo le coste e nell’entroterra. Una delle maggiori fonti di inquinamento è l’inquinamento da fonti non puntuali, che si verifica come risultato del deflusso delle acque. L’inquinamento da fonti non puntuali può provenire da molte fonti, come fosse settiche, veicoli, aziende agricole, allevamenti e aree di raccolta del legname. L’inquinamento che proviene da una singola fonte, come una fuoriuscita di petrolio o di sostanze chimiche, è noto come inquinamento da fonte puntuale. Gli eventi di inquinamento da fonte puntuale hanno spesso un impatto notevole, ma fortunatamente si verificano con minore frequenza. Anche gli scarichi provenienti da fabbriche o sistemi di trattamento delle acque difettosi o danneggiati sono considerati inquinamento da fonte puntuale.

  Attività sulle vocali classe prima

Libro LeapFrog Learning Friends 100 Parole

In una “terra particolare” dove le persone devono “comprare e ingoiare le parole che vogliono pronunciare”, un ragazzo povero di nome Paul non può permettersi di dire a una ragazza di nome Marie che la ama. Paul si scontra con un ragazzo la cui ricchezza familiare gli permette di usare tutte le parole che vuole. Alla fine, le sole tre parole di Paul – ciliegia, polvere e sedia – sono sufficienti a far sì che Marie se ne accorga.  La storia dolce e semplice, basata sul libro tradizionale Phileas’s Fortune (2010), è notevolmente valorizzata da animazioni e interazioni eleganti. I rossi profondi evidenziano la storia di Marie e Paul nel grigiore di una fabbrica industriale di parole che sovrasta la loro città. Le parole sono utilizzate abilmente come comparse nascoste. All’apertura della storia, categorie di parole in vendita, tra cui “Parole obsolete” (salopette, brume) e “Parole divertenti” (gewgaw, drizzle e, naturalmente, gobsmacked), scendono sotto forma di foglietti di carta. Per il resto, l’applicazione è ricca di tocchi intelligenti, come un gioco linguistico per ordinare le parole nelle tre lingue disponibili: Inglese, Tedesco e Francese.  C’è anche un link a una versione video di sei minuti della storia.

  Attività elettrica cerebrale rallentata cause

Il lavoro più bello del mondo – The Storytellers

La Rivoluzione industriale è stata la transizione verso nuovi processi produttivi in Gran Bretagna, nell’Europa continentale e negli Stati Uniti, avvenuta nel periodo compreso tra il 1760 e il 1820-1840 circa.[1] Questa transizione comprendeva il passaggio dai metodi di produzione manuale alle macchine, nuovi processi di produzione chimica e del ferro, l’uso crescente dell’energia a vapore e dell’energia idrica, lo sviluppo di macchine utensili e l’ascesa del sistema di fabbrica meccanizzato. La produzione aumentò notevolmente e il risultato fu un aumento senza precedenti della popolazione e del tasso di crescita demografica.

Il tessile è stato il settore dominante della Rivoluzione industriale in termini di occupazione, valore della produzione e capitale investito. L’industria tessile fu anche la prima a utilizzare i moderni metodi di produzione.[2]:  40

La Rivoluzione industriale ebbe inizio in Gran Bretagna e molte delle innovazioni tecnologiche e architettoniche furono di origine britannica.[3][4] A metà del XVIII secolo, la Gran Bretagna era la prima nazione commerciale del mondo,[5] controllava un impero commerciale globale con colonie in Nord America e nei Caraibi. La Gran Bretagna aveva un’importante egemonia militare e politica nel subcontinente indiano, in particolare nel Bengala protoindustriale dei Moghul, grazie alle attività della Compagnia delle Indie Orientali.[6][7][8][9] Lo sviluppo del commercio e l’ascesa delle imprese furono tra le cause principali della Rivoluzione industriale.[2]:  15

  I tre piccoli gufi attività didattiche

COVID-19: Il grande reset

Scoprite tutto ciò che è cioccolatoso e divertente all’attrazione Hershey’s Chocolate World! Intraprendete un viaggio per imparare e vedere come viene prodotto il cioccolato durante un tour gratuito, condividete e assaporate deliziose bevande e dolcetti ispirati a Hershey’s, acquistate souvenir e regali unici e vivete un’avventura ispirata al cioccolato da ricordare!

Fermatevi nella Food Hall per gustare deliziosi pasti, bevande, snack e altro ancora. E per soddisfare la vostra voglia di dolcezza, visitate The Bakery at Hershey’s Chocolate World per assaporare dessert e delizie gustose, fresche e tipicamente Hershey!